Cosa non deve mangiare un cane. Alimenti tossici o da evitare

seresto per cani

Su cosa i cani possano o non possano mangiare se ne sentono di tutti i colori. Miti e leggende che si diffondo grazie al passa parola ma che il più delle volte sono incompleti o addirittura infondati. Mi è venuto voglia di scrivere questo post dopo che un’amica mi aveva scritto per sapere quanto era grave se la sua cucciolona si era fatta fuori mezza torta al cioccolato. Ho quindi raccolto un elenco degli alimenti che NON andrebbero mai somministrati al cane (perché tossici o non digeribili) e ho cercato di spiegare anche il perché.

cane alimenti tossici

CIOCCOLATO

Cominciamo appunto col mettere su banco d’accusa il più noto incriminato. Il cioccolato, ma sarebbe meglio dire il cacao, contiene una sostanza chiamata teobromina, questa sostanza può causare nel cane una forma di intossicazione piuttosto grave, in alcuni casi può essere addirittura mortale. Tra i vari tipi di cioccolato quello fondente risulta essere il più pericoloso poiché contiene una quantità maggiore di polvere di cacao e il suddetto principio tossico in maggior concentrazione.​ Tuttavia i cani in genere non amano il sapore amaro della polvere di cacao quindi è più facile che siano attratti dal cioccolato al latte o bianco che, per quanto vadano assolutamente evitati, hanno una tossicità inferiore.

IMPASTO DEL PANE

Se si ha l’abitudine di preparare in casa prodotti da forno (pane, pizza, ecc.) è bene fare molta attenzione: l’ingestione dell’impasto crudo, infatti, può essere molto pericolosa. Una volta ingerito l’impasto ricco di lievito trova nello stomaco un ambiente ideale in cui fermentare, questo può causare una dilatazione gastrica; inoltre durante la fermentazione il lievito produce etanolo cioè alcool.

PASTA AL DENTE E PANE

Tutti gli alimenti nei quali l’amido ha subito una cottura poco intensa risultano difficilmente digeribili per il cane e possono provocare disturbi intestinali. In quanto animale carnivoro, infatti, il cane produce sì l’enzima amilasi necessario alla digestione di patate e cereali ma comunque in quantità inferiore rispetto a un qualsiasi animale onnivoro, tra i quali ad esempio l’uomo.

LATTE

Al contrario di quello che si sente spesso dire a giro il latte vaccino non è tossico per i nostri cani, anzi è un alimento con un eccellente valore nutrizionale. Tuttavia poiché i cani hanno difficoltà a digerire il lattosio è bene non eccedere con questo tipo di alimento, non perché ci sia un reale pericolo di intossicazione ma perché in grandi quantità può provocare disturbi intestinali. In ogni caso, sulla “questione latte”, ho scritto un articolo apposito qui.

CIPOLLA

Un altro alimento di uso comune nelle nostre cucine è la cipolla, essa contiene una sostanza in grado di provocare, anche in piccole quantità, disturbi gastrointestinali e anemia nel nostro cane.

UVA

Un sospetto ancora non dimostrato scientificamente riguarda sia l’uva fresca che l’uva sultanina , questo alimento è sospettato di causare insufficienza renale nei cani. Per quanto il mio cane ne sia terribilmente goloso, nel dubbio, cerco di limitare il consumo di questo frutto a qualche chicco, magari usato come gratificazione dopo un’esercizio o un gioco.

ZUCCHERO DA CUCINA

I cani amano i sapori dolci (ecco spiegato l’amore del mio per i chicchi d’uva) per questo lo zucchero che teniamo nelle nostre cucine va posizionato in luoghi a loro non raggiungibili. Esso favorisce l’insorgere di carie dentali e inoltre poiché estremamente appetibile può facilmente indurli a sovralimentarsi e quindi ad ingrassare.

AVOCADO

L’avocado contiene la persina, una sostanza tossica per i cani e per molti altri animali. Una grave intossicazione da questa sostanza può causare la morte.

OSSA DI POLLO E CONIGLIO

Nonostante in natura per un carnivoro le ossa rappresentino un’importante fonte di calcio e di fosforo è meglio evitare di darli ai nostri cani domestici poichè, per la loro composizione, nella frantumazione si formano con facilità segmenti appuntiti molto pericolosi per bocca, esofago, stomaco e intestino. Le ossa di animali più grandi come i bonvini o i maiali sono meno pericolose.

LISCHE DI PESCE

Come sopra

NOCI DI MACADAMIA

Questo tipo di noci, poco diffuse nella cucina italiana, non vanno mai date al nostro cane poiché seppur non letali sono comunque tossiche. 

Spero di aver fatto un po’ di chiarezza rispetto alle molte dicerie che si diffondono tra tutti noi proprietari di cani. Questo è un elenco di quegli alimenti su sui non c’è ombra di dubbio (a parte l’uva, vedi sopra): per il tuo cane sono tossici o nella migliore delle ipotesi di difficile digeribilità!

[fonte: Un menù da cani. Manuale di alimentazione casalinga; G. Biagi; Edagricole]

2 pensieri su “Cosa non deve mangiare un cane. Alimenti tossici o da evitare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *