Come trasportare il cane in auto

Pettorina GoPro per cani

In base alla mia esperienza abituare il nostro cane agli spostamenti in auto è una delle accortezze più importanti che si possono avere per una serie di validi motivi ma soprattutto perché questo ci renderà più semplice la vita, ad entrambi. Anche se il nostro è un cane che vive soprattutto nel “territorio” casalingo (giardino e ambienti domestici) e non ci segue ovunque non possiamo sapere se e quando potrebbe capitarci di dover compiere uno spostamento in auto con lui ed è quindi importante essere preparati e abituarlo fin da piccolo in modo graduale.

trasporto cane auto

Ad alcuni cani la macchina non dà alcun problema per altri invece rappresenta una vera e propria tortura perché può provocare una forte agitazione di stomaco e un acuto senso di nausea.

In questo caso possiamo aiutare il nostro peloso così:
– abituandolo gradualmente, cominciando con tragitti molto brevi e allungandoli un po’ per volta;
– guidando con maggiore accortezza senza scatti improvvisi o brusche frenate;
– facendo viaggiare il nostro cane a stomaco vuoto;
– richiedendo al proprio veterinario la prescrizione dei farmaci appositi.

L’importanza delle associazioni positive

Specialmente nelle prime occasioni in cui è necessario abituare il nostro cane all’auto è molto importante fare in modo che associ l’esperienza a qualcosa di positivo. Lo spostamento non solo deve essere gratificato con tante coccole e magari qualche bocconcino (solo una volta terminato lo spostamento) ma deve anche condurre -il più delle volte- a qualcosa di divertente: una passeggiata, il gioco nell’area per cani, una corsa nel parco, un momento di gioco intenso con voi ecc.

Accortezze nell’abitacolo

È importante fare molta attenzione alla temperatura dell’abitacolo, in particolare ovviamente nei mesi più caldi. Procurati delle tendine parasole per i finestrini e non esagerare con l’aria condizionata, gli sbalzi di temperatura repentini possono fargli male.

Lascia un po’ aperto il finestrino durante il viaggio così da permettere un ricircolo dell’aria ottimale ma non troppo cosicché il tuo cane possa sporgersi; nonostante infatti a loro piaccia moltissimo, stare fuori dal finestrino per molto tempo mentre la macchina è in movimento potrebbe causare l’insorgere di un’otite.

Rendere il viaggio confortevole e familiare

Fai in modo di prevedere lungo i percorsi più lunghi delle soste regolari, sono fondamentali per permettere al tuo peloso di sgranchirsi, fare i bisogni, rilassarsi ma soprattutto bere! Io in genere per i viaggi più lunghi cerco di fermarmi ogni 60 minuti circa.

Per mettere il tuo cane a suo agio inoltre fai in modo che abbia con sé la sua coperta o il suo gioco preferito o magari un osso. Lo aiuterà ad arginrare la sensazione di stress.

Quale sistemazione scegliere

Per il trasporto in macchina esistono principalmente tre soluzioni. Io ho scelto di tenerlo prima nei sedili posteriori (fin quando ho avuto una macchina con un bagagliaio troppo piccolo) e poi sono passato al bagagliaio (è la soluzione che preferisco) ma vediamo le varie possibilità:

IL BAGAGLIAIO
Se lo macchina lo consente è a mio avviso il metodo migliore per trasportare in auto il tuo cane: ha spazio per rilassarsi, non può danneggiare o sporcare l’auto ed è una sistemazione in cui il cane tende a sentirsi a proprio agio. Anche se è consigliabile installare una rete o una grata divisoria, il trasporto del cane senza queste accortezze è comunque rispettoso del codice stradale (ne avevo scritto tempo fa in questo articolo).

IL KENNEL 
Il Kennel non è altro che il trasportino (ne esistono sia rigidi che morbidi), io non l’ho mai utilizzato, anche perché avrei dovuto abituare il mio cucciolone fin da piccolo ma chi lo usa costantemente mi assicura che è una soluzione ottimale. La cosa importante è abituare il tuo cane in modo graduale, col tempo si sentirà a suo agio poiché il kennel ricorda fortemente una cuccia ma il primo approccio con una struttura di questo tipo se fatto male può dar luogo a risultati opposti. Questo ad esempio è un kennel a rete ma ne esistono anche di più robusti.

Per quanto riguarda la sicurezza il kennel permette di limitare i pericoli nel caso di una brusca frenata, l’importante è che sia ben fissato e delle giuste dimensioni.

cane auto kennel

I SEDILI POSTERIORI
Per diversi anni io ho adottato questa soluzione ma solo perché non avevo scelta, sinceramente la sconsiglio: è poco sicura, mette a dura prova la tappezzeria dell’auto e vi vincola a non usare praticamente più i sedili posteriori poiché devono sempre essere predisposti ad accogliere il nostro cane. E’ tuttavia la sistemazione che molti cani preferiscono perché è assolutamente comoda e perché gli permette di stare vicini a noi durante il viaggio mantenendo un contatto visivo costante.

Se scegliete questa soluzione vi consiglio di procurarvi un telo impermeabile per proteggere i sedili, come questo.

Molte delle persone che scelgono questa soluzione adottano una cintura di sicurezza pensata specificatamente per cani, da una parte si aggancia alla pettorina o al guinzaglio dall’altro al classico dell’auto. Io non l’ho mai usata ma qui ne trovi diversi modelli.

Cosa dice il codice della strada per il trasporto di un cane in auto?

Per rispondere a questa domanda ti rimando ad un altro mio articolo dedicato specificatamente a questa tematica, lo trovi qui. A grandi linee comunque sappi che per il trasporto di 1 solo cane che non rappresenti per il guidatore un elemento di disturbo non sono necessarie grate o reti. Qui maggiori informazioni.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *